Coca-Cola Nogara

Copertura in POLIOLEFINE

Coca-Cola HBC Italia, il più importante produttore e distributore di prodotti della The Coca-Cola Company sul territorio italiano, ha inaugurato il nuovo magazzino dello stabilimento di Nogara (VR). Il magazzino, che oggi raggiunge i 35.000 mq, raddoppia la superficie coperta dello stabilimento e lo rende il più grande sito produttivo del Gruppo Coca-Cola Hellenic Bottling a livello europeo. L’ampliamento dello stabilimento fa parte di un progetto molto più ampio chiamato aragoN (Nogara letto al contrario), che ha previsto anche l’inserimento di una nuova linea produttiva asettica per le bevande Powerade (sport Drink ) e Nestea (tè freddo) ed il ri-posizionamento delle 7 linee già esistenti.

A seguito di questo ampliamento lo stabilimento di Nogara raggiunge una superficie complessiva di oltre 62.000 mq e un primato europeo, all’interno del Gruppo Coca-Cola Hellenic Bottling di Atene, per capacità produttiva e di stoccaggio con 500 milioni di litri di bibite prodotti ogni anno.

Con il nuovo magazzino, che consente lo stoccaggio di oltre 35.000 pallet di prodotto finito, il sito diviene anche il più importante snodo logistico non solo in Italia ma anche nei 27 Paesi in cui Coca-Cola HBC è presente, permettendo la razionale alimentazione di tutte le spedizioni relative alla vasta area del Nord-Est Italia.

Il nuovo magazzino è stato costruito nell’arco di soli 16 mesi, utilizzando strutture prefabbricate in acciaio. Per la sua costruzione sono stati movimentati oltre 100.000 metri cubi di materiali, pari a 4.000 automezzi pesanti . La nuova struttura è stata dotata di 15 piattaforme per il carico dei mezzi dedicati alle piccole consegne e di 15 posizioni di carico per mezzi destinati ad alimentare l’importante parco clienti fra grossisti e grande distribuzione.

INTECO ha partecipato alla realizzazione di questo ampliamento con la realizzazione sia della copertura che delle parteti verticali, ove ha impiegato numerose squadre di lavoro, oltre ad un organizzazione curata nei minimi dettagli. La copertura è partita da una base in lamiera sulla quale è stato posizionato il coibente e la poliolefine, una membrana da noi spesso utilizzata e di grande efficienza e durata. Per le pareti verticali invece è stata posizionata una struttura di sostegno in ferro sulle facciate, sulla quale sono poi stati posizionati i pannelli coibentati che oltre a dare un armonia estetica al prospetto, contribuiscono all’isolamento energetico di tutto l’edificio ampliato. Dobbiamo ammettere che è stato un cantiere con un clima ostile, la zona infatti è spesso colpita dalla nebbia oltre che dal grande freddo. Ciò nonostante, con la nostra organizzazione siamo riusciti ad operare anche in condizioni quasi estreme, rispettanto di gran lunga le tempistiche e curando nel dettaglio il nostro operato.

Per noi è stata un opera molto importante, che ha permesso di affermarci nuovamente sia nel settore delle coperture che in quello dei rivestimenti, inoltre aver collaborato per un gruppo così importante, ci ha fornito i giusti stimoli per cercare di ottenere sempre il meglio dal nostro lavoro

MENU

Back

Share to